Uomini di poca fede - di Nickolas Butler


"Nonno, dov'é il paradiso? E' sulle nuvole? O, tipo, oltre le nuvole? Nello spazio? E se é sulle nuvole, cosa succede in una giornata di sole? Dove va il paradiso? E perché non possiamo vedere la gente in paradiso?"


Cos'é il fanatismo religioso? Dove sta il confine tra estremismo e devozione? La parole adorazione per il protagonista del nuovo libro di Nickolas Butler (Marsilio, 2020), autore del grande successo Shotgun Lovesongs (Marsilio, 2013) e Il cuore degli uomini (Marsilio, 2017), rappresenta un sentimento di pace verso qualcosa che crea benessere, come la compagnia del suo nipotino Isaac o una bella giornata di sole.

Lyle Hovde e sua moglie Peg, dopo la morte del loro unico figlio, si ritrovano ad adottare una neonata destinata a essere abbandonata da una madre troppo giovane per tenerla. Così inizia la loro avventura con questa figlia adottiva, Shiloh e i suoi problemi, in seguito, da ragazza ribelle e instabile.

Tutto sembra tornato alla normalità, quando l'arrivo di un nuovo giovane pastore arriva nella loro piccola comunità del Wisconsis, coinvolgendo la figlia degli Hovde, maturando una forte convinzione legata a certi poteri soprannaturali del piccolo Isaac, il figlio di Shiloh. Il bambino inizia a essere considerato un oggetto sacro e, attraverso le omelie del nuovo pastore Steveen, tutta la comunità di fedeli si convince che il ragazzino ha poteri miracolosi, contribuendo all'arricchimento di questa chiesa radicale che identifica nel fedele non solo un membro della comunità, ma anche il principale contribuente.

Ma Lyle é un uomo tutto d'un pezzo che crede solo alle cose che riesce a toccare con mano. Nel momento in cui viene additato come capro espiatorio perché miscredente e a lui viene attribuita la colpa della malattia del nipotino che si scopre essere diabetico, tutto inizia ad andare in frantumi.


Cosa significa essere genitori, naturali o adottivi non fa alcuna differenza, in questa piccola comunità?

Significa amare e accettare le scelte dei figli anche se in contrasto con quelle dei genitori. Significa amare più di quanto lui ti amerà mai. Ma in tutto questo esiste un limite preciso: non lasciare i figli allo sbando, specie se genitori a loro volta. Significa fare ciò che loro non riescono a vedere in quel momento e scegliere il loro bene.

Lyle si troverà infatti a compiere, per salvare il nipotino dalla morte, un atto eroico di estrema resistenza, andando contro i fedeli e contro la figlia stessa, incapace di vedere oltre il proprio naso.


Perché non mi é piaciuto...

Ecco, qui emerge un lato importante della storia che, personalmente, ho trovato paradossale ai limiti dell'assurdità.

Consapevole che negli Stati Uniti sono presenti numerose comunità religiosi radicali, ho trovato la trama molto poco ricca di spiritualità, in netto contrasto con il parere di molti. Il fanatismo acceca i più deboli, ma la conclusione avrebbe dovuto almeno rivelare un lieto fine che però non arriva. Il lettore si ritrova così lasciato in sospeso. Il piccolo Isaac riesce a cavarsela? Shiloh capirà l'affetto e l'amore del padre Lyle? E lo stesso nonno riuscirà a imporsi per non far crollare, nuovamente, la sua famiglia? Tutto si risolve o no? Non si sa. Dove sta l'insegnamento? Dove stanno i valori della famiglia? Può arrivare un "pincopallo" a mettere in crisi i loro valori?

Personalmente non ho apprezzato la scrittura dell'autore di fama mondiale, né la trama troppo smilza e scontata.

Credo che un finale diverso avrebbe potuto salvare il libro con un bel lieto fine scontato che ci avrebbe lasciato un bel sorriso da ricordare senza dubbi e incertezze! Dato che si é trattato di un dramma famigliare decantato da un autore importante, era doveroso argomentare l'essere di poca fede o meno!


Questo é stato il libro del mese di febbraio del gruppo di lettura di #RagazziTraLePagine: @a_tuttovolume_libri_con_gabrio @luca_massignani, @labibliotecadelcorsini, @libridimarmo, @matteo_zanini @readeat_libridamangiare, @lettriceperpassione!


Seguite loro su Instagram e le loro recensioni per sapere cosa pensano di questa ultima lettura fatta insieme!



Nickolas Butler è nato ad Allentown, in Pennsylvania, ed è cresciuto a Eau Claire, nel Wisconsin, dove vive con la moglie e i due figli. Ha frequentato il prestigioso Iowa Writers’ Workshop e pubblicato racconti su diverse riviste. Autore amatissimo dai lettori, ogni suo libro diventa un best -seller.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now