Figlie di una nuova era - di Carmen Korn

"Questa era la felicità, pensò Rudi. Stare mano nella mano con Käthe sotto un cielo azzurro, in mezzo agli alberi che cominciavano timidamente a tingersi di verde. Restare insieme per sempre. Perché i suoi genitori non si erano sposati? L'amore era forse troppo poco per loro?"

Le donne hanno rivoluzionato il Novecento é un dato di fatto. Hanno cambiato per sempre il modo di percepire la femminilità e l'essere donna e madre. Questo é il destino delle donne protagoniste di questo libro. Quattro donne, prima ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica più di ogni cosa; l’amica di sempre Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta; Ida, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista. Quattro personalità diverse, ma unite che affrontano un'epoca in continuo mutamento, afflitta da due guerre mondiali che hanno distrutto ogni cosa. Sono pagine ricche di storia e voglia di amore per un futuro migliore, ma devono fare i conti con la fine di ogni libertà, il controllo sempre più pressante delle SS e la minaccia nazista. Quattro donne, un secolo di storia: Figlie di una nuova era è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.

"Perché ci si affanna ancora a insabbiare le decisioni sbagliate? Come se le gerarchie corrispondessero a un ordine divino. C'era stata una guerra, con orrori indescrivibili. e ancora mancava il coraggio di alzarsi in piedi e dire la propria".

E' un romanzo ricco di colpi di scena, ma anche un'attenta ricostruzione del quadro politico e sociale di un secolo che ha cambiato le sorti dell'umanità, attraverso i pensieri e le azioni dei personaggi di questo libro. Le donne dialogano tra loro, come se stessero tutte davanti a una tazza di the. Ma attorno a loro e ai loro problemi prima di tutto da donne, si susseguono una serie di eventi storici e politici come il antisemitismo e l'olocausto, che hanno cambiato il volto dell'uomo per sempre.

Nata a Düsseldorf nel 1952, Carmen Korn è una scrittrice e giornalista che vive ad Amburgo con la sua famiglia. In questa trilogia dall’enorme successo racconta della sua città. Racconta di donne che hanno fatto la loro rivoluzione, che hanno cercato di far prevalere le loro idee sulla supremazione nazista. Donne che hanno messo prima di tutto davanti ad ogni cosa la loro indipendenza e la loro personalità, senza rinunciare all'amore.

Un romanzo che ricorda un pò "Piccole donne" per il protagonismo giocato dalle quattro donne, in un mondo in tumulto e allo sbando, dominato dall'oscurità. Quattro donne solidali e le loro avventure lunghe una vita, anzi quattro, fino alla fine, fino al prossimo capitolo di questa trilogia.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now