I migliori libri letti nel 2016


Eccoci qui, nell'ultimo giorno dell'anno carico di rimpianti, rimorsi e tante aspettative, desideri e sogni proiettati nel domani. Il 2016 é stato ricco di sorprese e amicizie ritrovate o appena nate, ma anche di incontri con autori, scrittrici, librai, editori e tante letture che non dimenticheremo e che porteremo sempre con noi. Per questo mi sembra giusto fare una carrellata dei libri letti in questo ultimo anno, ovviamente non tutti, solo quelli che ci hanno lasciato qualcosa, intento non facile:

-"Cosi vicino non importa quanto lontano" di Cinzia Milite. Libro conosciuto grazie a un colto e raffinato libraio che mi ha consigliato questa bella storia di vita e d'amore per aiutare mia madre a riassaporare la voglia di leggere; La mia lettura, rubata alla vera destinataria del regalo, mi ha portato dritta a conoscere Cinzia Milite e i suoi libri, fino a presentare questo libro lo scorso 3 Dicembre in un'altra libreria ricca di allegria e passione per quello che facciamo, in compagnia dell'autrice, che chiude il 2016 con un'altro libro "Solo due dita".

-"Adieu mon cœur" di Angelo Calvisi, edito da CasaSirio. Conosciuto a Giugno durante la presentazione del libro dal mio amico libraio colto e raffinato, Be Book di Saronno. Un libro originale e diverso, frizzante e malinconico.

- "La morte del padre" di Karl Ove Knausgard. Dinnanzi a questo libro mi sento in dovere di fare un'inchino simbolico. "Scrivere significa portare alla luce l'esistente facendolo emergere dalle ombre di ciò che sappiamo". Queste sono le parole dello scrittore norvegese che raggiunge l'immortalità letteraria diventando uno dei piu' grandi scrittori viventi. Solo per palati fini!

- "Una stanza tutta per sé" da grande estimatrice di Virginia Woolf. Dovrei scrivere un libro se dovessi iniziare a parlare di lei e della sua profondità e sensibilità artistica. Leggere il suo libro é stata un'esperienza unica ed emozionante. Leggerla ha significato scavare nella mia anima e trovare le risposte necessarie.

- "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito" di Salvatore Basile, conosciuto il 16 Maggio durante il suo firma copie da Libreria Lirus a Milano. Un puzzle per ricomporre le parti mancanti e perse di una vita alla ricerca di oggetti a noi estranei, un diario e la scoperta di un treno diretto verso la verità.

- "Tutto quello che siamo" di Federica Bosco. Pagine lette sino a tarda notte e dalle prime luci dell'alba, consigliate dalla mia amica Manuela, sua vivida fan. La scrittura di Federica Bosco é come un abbraccio consolatorio di un'amica, una carezza di una madre e la sincerità del proprio angelo custode. Un valido esempio di come un percorso tortuoso può portarti alla realizzazione di un sogno.


Sono molto i libri di cui vorrei ancora scrivere come " Le Regole del té e dell'amore" di Roberta Marasco, "Il labirinto degli spiriti" di Zafòn, "Il giardino delle mosche" di Andrea Tarabbia, "Scrivere é un mestiere pericoloso " di Alice Basso, "L'outsider" di Colin Wilson, "Centonovantasette volte" di Renato Garlaschini e molti altri ancora...Questo 2016 é stato un'anno ricco di eventi letterari come "I martedi delle letture", gli incontri d'autore con scrittori come Pinketts, Massimiliano Santarossa e il suo "Padania", e i reading da Briciole d'arte in cui abbiamo letto e raccontato storie di donne. Senza dimenticare l'incontro con Maria Giovanna Farina e il suo "Dialoghi con un ottimista" con Francesco Alberoni.


Un anno ricco di libri e incontri letterari degno di essere ricordato. Un anno in cui la pagin facebook ha raggiunto i 1000 followers.Un anno che ha fatto spiccare il volo a Viaggi Letterari e alla mia voglia di scrivere...Speriamo che il 2017 sia ricco di scoperte e tante nuove letture, e specialmente speriamo faccia fiorire i petali di un sogno da troppo tempo in cassetto dimenticato!


Viaggi Letterari

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now