La seduzione - di José Ovejero. Quando la seduzione diventa inganno?


"Più giovane sei, più pregiudizi hai, dato che non hai avuto l'opportunità di riflettere e di osservare la maggior parte dei fenomeni che ti circondano e, siccome da giovane hai anche bisogno di mettere in ordine il mondo, lo devi fare costruendo un'armatura di affermazioni tanto categoriche quanto insicure: sai che gli adulti ti stanno mentendo, cercano di convincerti a entrare in qualche specie di trappola,ma vedi il loro zampino da sotto la porta, e preferisci sostenere con violenza i tuoi errori, piuttosto che accettare l'umiliazione di essere ingannato".

Cosa succede se a uno scrittore cinquantacinquenne di certa fama, ma in piena crisi creativa, viene proposto di aiutare un giovane amico? Ariel Hernàndez é uno scrittore cinico che ha perso il disincanto alla vita.

Alle prese con il divorzio, conduce una vita solitaria senza gli amici di un tempo. Tra questi pero', é rimasto David, il figlio di vecchi amici molti cari ad Ariel, la cui amicizia si é dissimulata nel tempo senza un motivo molto chiaro. Il giovane ragazzo, come il suo vecchio amico mentore, diventa uno scrittore inquieto e tormentato, con un legame quasi paterno nei confronti di Ariel.

"Scrivere é un modo di descriversi, di far sì che gli altri prestino attenzione al nostro volto, alla nostra voce, alle nostre mani che gesticolano in aria."

Un giorno David viene assalito brutalmente da alcuni sconosciuti che lo lasciano in fin di vita. Al suo risveglio, dopo un duro percorso di riabilitazione, David chiede al suo amico Ariel di aiutarlo. Vuole scoprire chi siano questi strani assalitori e meditare vendetta. Così si ritrovano coinvolti in un inquietante progetto di violenza inarrestabile. Ma come ripetono spesso i due personaggi principali del libro, in un continuo e naturale mantra, la realtà non esiste.

Non tutto é come dovrebbe essere, perché finzione e presente s'intrecciano, fino ad arrivare a mescolarsi.

Quindi che potere ha la seduzione? Il potere di farti fare tutto quello che vuole chi seduce. Ma quando la seduzione diventa inganno? Quando s'infrangono le regole pur di raggiungere lo scopo.

In questo gioco di ruoli e di ammaliamenti, Ariel diventa una pedina di un gioco a scacchi più grande di lui: gridare vendetta verso chi ha promesso vendetta potrebbe essere solo una strategia per ferire il proprio nemico, quello più insospettabile.

Nato a Madrid nel 1958, è vissuto in Germania e poi a Bruxelles, conciliando per lungo tempo il lavoro di interprete con quello di scrittore. La sua produzione letteraria comprende vari generi: sia racconti, Come sono strani gli uomini (Voland 2003 e 2012) e Donne che viaggiano da sole (2006 e 2018), che romanzi, fra cui Nostalgia dell’eroe (Voland 2005). Vanno menzionati anche i libri di viaggio, come Cina per ipocondriaci, insignito del Premio Grandes Viajeros nel 1998 (uscito in italiano per Feltrinelli). Con la raccolta di poesie Biografía del explorador ha vinto il Premio Ciudad de Irún nel 1993. È stato anche insignito del Premio Primavera per il romanzo La vita degli altri (Voland 2008) e del prestigioso Premio Alfaguara de Novela 2013 per L’invenzione dell’amore (Voland 2018). I suoi libri sono tradotti in francese, tedesco, portoghese e olandese.


This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now