Featured Review

Il Salone della Cultura?Un grande evento per Milano oggi, una vera e propria tradizione di domani.

 

"La tradizione non consiste nel conservare le ceneri ma nel mantenere viva una fiamma". Jean Jaurès

 

Il 18 e 19 gennaio si é svolto il Salone della Cultura presso il SuperstudioPiù di Via Tortona 27 a Milano. Il quarto salone si é mostrato ancora più frequentato e prolifico degli anni precedenti, anche se i dati sul numero di lettori italiani parlano chiaro, si legge sempre meno. Questi eventi però, dimostrano ancora una volta il contrario: chi ama leggere non smette mai. 

Fin dalla mattina del primo giorno, le file di lettori o semplicemente curiosi hanno affollato l'evento, rendendo difficile avvicinarsi ad ogni singolo banchetto.

Il Salone della Cultura si é affermato come appuntamento ricco di occasioni e nuove opportunità. Un evento che sta diventando una vera e propria tradizione per la città.

L'incontro tra una cinquantina di librai antiquari, appartenenti all'ALAI, e una settantina di editori con circa centoventi operatori che offrono titoli d'occasione, ha regalato ai lettori un vero e proprio momento tutto loro nella riscoperta di titoli anche dimenticati. 

#IlSalonedellaCultura é diventato un incontro tra numerosi libri usati con titoli nuovi d'occasione per conoscere ancora di più il mondo dei libri, andando oltre il libro stesso. Milano, capitale dell'editoria, che negli ultimi anni ha investito tanto in cultura, insegna che le opere scritte non muoiono mai, ma possono essere rintracciate in preziose occasioni come questa. Oltre al semplice acquisto infatti, tra titoli rari e volumi da collezione, numerose conferenze e autori hanno intrattenuto questi due giorni i numerosi frequentatori. Ma anche nuovi editori si sono fatti conoscere, affacciandosi da una finestra ancora poco nota.

 

Numerose le piccole realtà che già sono presenti a Torino ogni anno, nate da poco. E' il caso della realtà Edizioni Effetto, nata da soli due anni, ma già all'attivo con numerosi titoli di narrativa molto interessanti. Il loro motto é "credere nel talento" per esprimere sé stessi e comunicarlo al mondo attraverso le parole. 

Edizioni Effetto crede fortemente negli autori esordienti e emergenti, perché il loro talento è sostenuto da un’irrefrenabile voglia di esprimere se stessi e di comunicarlo al mondo attraverso le loro parole. L'iniziativa nasce proprio dall’idea di un autore. L’esperienza editoriale vissuta dall’autore Flavio Passi lo ha spinto, insieme ad altri collaboratori, folli e sognatori come lui, a fondare, a Torino nel 2017 la Casa Editrice. 

 

 

 

 

Questi due giorni sono diventati anche occasione di conoscere piccole realtà sia per lettori sia per i blogger. Dopo il fallimento di #TempodiLibri, Milano ha puntato molto su #BookPride, meraviglioso momento d'incontro tra la realtà dei libri e quella dei lettori. Con il #SalonedellaCultura, la città ha puntato e investito su un nuovo momento ricco di mostre, cultura e letteratura. Come scriveva Thomas Mann,  la capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere. 

Quindi seguite il salone sui social e prendetene nota per l'anno prossimo! Bisogna dare fiducia ai libri perché investire soldi e tempo nella cultura equivale a costruire la nostra identità, senza dimenticare il proprio patrimonio storico e letterario. Leggere rimane il migliore investimento su se stessi, sempre. 

E anche se oggi ormai, altre figure social dominano la scena, oltre ad editori e ad autori, ricordiamoci che tutti abbiamo un fine comune: promuovere la cultura. Questi eventi sono occasioni per fare team e far conoscere i libri, null'altro.

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now