Featured Review

L'altra accanto - di Barbara Pregnolato

 

 

"Tieni in vita un tempo che non c'è più, impedendo a un presente di crearsi e fortificarsi. Sei una coraggiosa del passato, un'eroina che lotta a mani nude. Ma contro chi lotti, Anna? Solo contro il tuo presente, qui dove non sei mai. E' qui che mi lasci. In un impossibile presente insieme".

 

Un dialogo introspettivo in un romanzo onirico e intimista in cui a parlare é il cuore, quello di Anna e quello di Rolando. Una telefonata notturna nel programma radiofonico di Rolando, la voce di Anna dopo un incidente stradale. Lui che rimane folgorato da lei, dalla sua esigenza di essere amata e protetta. In queste pagine si raccontano, si parlano anche se non direttamente, ma attraverso i loro pensieri. Quelli più profondi e silenziosi che li abitano. I ricordi che non li lasceranno mai. 

Anna incontra Rolando dopo aver amato il suo poeta, Lorenzo Mair. Un ragazzo che ha fatto della poesia il suo successo ma anche la sua condanna e la sua solitudine. Lui era la parola, viveva per essa.  L'amore folle per Mair, il loro rapporto imprevisto e veloce come una montagna russa. Anna lo ricorda, lo ritrova nei pensieri, lo ama ogni giorno di più, nonostante la sua assenza. Un amore che l'ha svuotata, l'ha resa vuota, fragile, inutile.

 

"Nonostante gli anni, il tempo e tutto il resto, non ho ancora capito il perché del mio seminare tracce.

Non ho ancora capito perché uno - lui - tra tanti altri. Mair era un grumo di sentimenti laceranti, un bisogno che sentivo di voler prendere per me, era un vestirmi gli occhi denudando le mie difese.

Era una colpa - la mia - di desiderare l'irraggiungibile."

 

Dall'altra parte c'è Rolando, che l'ha raccolta e accudita, l'ha curata. Ma lei rimane assente, lo sguardo altrove. Il loro rapporto é coabitare un medesimo luogo, senza condividerlo. Senza amore o sorrisi. Senza progetti per il futuro. 

 

"Ora c'è tra noi questo silenzio pastoso, questo bisogno di trovare sempre qualche argomento che ci tolga dall'imbarazzo di sentirci schiacciati dentro alla frasi che non riusciamo più a pronunciare".

 

Il vuoto che li separa é sopravvivenza tra due mondi paralleli. Quello di Rolando, fatto di programmi notturni alla radio. Quello di Anna, condiviso con Lorenzo Mair, il poeta scapigliato, irraggiungibile oramai. Anna non riesce a guarire da quella ferita, non quella visibile sull'addome, segno intangibile della sua esistenza. Lorenzo Mair é quell'amore indimenticabile.L'amore impossibile che ha reso Anna vulnerabile alla vita. Rolando é solo uno spettatore passivo. Lui si sente schiacciato da un amore che non é il suo, come un ospite in casa sua. 

 

"Troppo spesso dobbiamo mandare giù, sotto l'anima, il rancore e plasmarlo a nuova immagine. Travestirlo perché nessuno dei due si accorga del trucco che facciamo, del modo imposto che abbiamo nel decifrare i tratti del viso quando iniziamo una qualche conversazione."

 

I loro giorni sono fatti di disincontri, di silenzi lunghi che vorrebbero raccontare tanto, ma non trovano il coraggio.

Solo alla fine riescono a ritrovarsi. Il loro sentimento é stato troppo difficile, troppo mancante, troppo senza speranze.

 

"Ogni tanto considero la possibilità che il tempo, il quotidiano, ci abbia sbranato via l'unica alternativa di essere ancora sinceri, l'uno con l'altra."

 

Barbara Pregnolato racconta una storia difficile tra due pensieri in continuo dialogo. Due anime che si separano perché rotte e difettose. Due anime che non riescono ad amarsi ma solo a stimarsi e volersi bene. Perché Rolando vive con una persona accanto assente che non ricambia le sue intenzioni. Vivono per un amore non ricambiato. Un amore che non tornerà più, un amore andato.  Quanto é pensante un presente di coppia statico e abitudinario?

L'altra accanto é un libro profondo e nostalgico, un libro che vive di ricordi e attese. Un libro con due storie difficili per un domani migliore.

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now