Featured Review

La mafia siamo noi- di Sandro De Riccardis

 

Venerdi 3 Novembre dalle ore 20.45, presenteremo a Rovellasca (Co) presso la Libreria Sistina di Via Carugo, il libro di Sandro De Riccardis, giornalista del quotidiano La Repubblica. Specializzato in cronaca nera, cronaca giudiziaria e inchieste, ha seguito i più importanti scandali di corruzione politica e criminalità organizzata degli ultimi anni. Uscito nei primi mesi di quest'anno La mafia siamo noi sta girando tutta l'Italia riscontrando un notevole successo e mobilitando le masse a un tema così importante, specie nel nostro paese. 

 

Leggendo questo libro scopriamo che il paese vicino al nostro è un luogo di ritrovo delle cosche mafiose; Scopriamo che il film simbolo della lotta alla mafia è in realtà una "commedia" organizzata sempre da loro. Perché i politici si cambiano, prima o poi. Ma la classe dei colletti bianchi come medici, avvocati, architetti, imprenditori e molti altri, rimangono a gestire le fila della corruzione alla luce del giorno in quanto gente considerata da rispettare.

 

La mafia siamo noi quando non ci chiediamo “Io che cosa posso fare?” nel luogo in cui siamo, nel tempo che viviamo, nel degrado delle nostre città, nel nostro quartiere, nel cortile del nostro condominio. Siamo noi quando con i nostri like su Facebook ci sentiamo dalla parte dei giusti, in una battaglia che non stiamo combattendo. Siamo noi davanti alla tv, spettatori inermi davanti a fiction cariche di retorica. Siamo noi, inconsapevoli strumenti di riciclaggio quando pranziamo nei ristoranti, balliamo nei locali, facciamo shopping nei negozi acquistati dai colletti bianchi dei clan. Siamo noi che non capiamo che il crimine non è una categoria astratta. È l’imprenditore che accetta il denaro sporco e lo rimette nell’economia sana. È il funzionario comunale che chiude un occhio e firma atti che non dovrebbe firmare. È lo studente che acquista pochi grammi di marijuana per una serata con gli amici. È la signora che chiama il potente del quartiere per riavere l’auto appena rubata. È il prete che non guarda fuori dalla chiesa. Oggi come allora, al nord come al sud, le mafie non sono soltanto i clan di Cosa nostra e 'ndrangheta, di camorra e Sacra Corona Unita. La mafia é l'incapacità della società di reagire, l'indifferenza in cui lascia che le cose accadano. Siamo noi quando non vediamo o facciamo finta di non vedere. Noi che non ci chiediamo "Io cosa posso fare?" nel luogo in cui siamo, nel tempo che viviamo, nel degrado delle nostre città, nel nostro quartiere, nel cortile del nostro condominio. Siamo noi con i nostri like su Facebook che ci fanno sentire parte dei giusti, in una battaglia che non stiamo combattendo. Siamo noi, inconsapevoli strumenti di riciclaggio, che pranziamo nei ristoranti dei clan, balliamo nei loro locali, facciamo shopping nei negozi gestiti dai prestanome della criminalità.  "Prima di combattere la mafia devi farti un auto-esame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la mafia dentro di te, puoi combattere la mafia che c'è nel giro dei tuoi amici, la mafia siamo noi e il nostro modo sbagliato di comportarci" scrisse nel suo diario Rita Arria, la testimone di giustizia di Partanna, in provincia di Trapani che, nata e cresciuta in una famiglia mafiosa, aveva iniziato a raccontare tutto quello che sapeva a Paolo Borsellino, e che si uccise a 17 anni, una settimana dopo la strage di via D'Amelio.

 

L'Autore Sandro De Riccardis, giornalista de La Repubblica, e David Gentili, Presidente della Commissione Antimafia del Consiglio Comunale di Milano, presentano il libro "La mafia siamo noi", add editore.

L'evento è organizzato in collaborazione con Viaggi letterari e con il Comune di Rovellasca e con il Comitato dei Sindaci della Bassa Comasca.

 

Vi aspettiamo numerosi, sarà una serata da non perdere.
 

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now