Featured Review

Quattro chiacchiere con Dario Pasquali in occasione dell'uscita di "Love Killers"

September 13, 2015

 

Cari viaggiatori,

ieri pomeriggio si é tenuta la presentazione del libro di Dario Pasquali presso il Caffè Letterario Pagina 18 di Saronno. L'autore ci ha presentato il suo nuovo libro, le fonti che lo hanno ispirato e le mille sfumature e le strutture e sovra strutture che hanno fatto nascere questa nuova creatura. Sono sociologi e psicologici come Z.Bauman e E.Fromm a ispirare Dario Pasquali, a raccontare, attraverso omicidi e fughe, la società liquida contemporanea post-moderna ed effimera. I valori di un tempo appaiono dimenticati, i rapporti sociali sono orientati ad uno scopo, l'omicidio diventa una missione anti-consumistica. La figura del "Serial Killer" é presentata come redentore dei peccati del mondo, il cui modus-operandi mira all'assoluzione e purificazione in vista di una pace ultra-terrena. Qui emerge il peso dei principi tipici della religione cattolica, la quale muove l'omicida e i suoi obbiettivi alla pulizia di un mondo corrotto, corrompendo a sua volta, ma ponendo fine a vite considerante e giudicate difficili. Il protagonista di "Love Killers" é Paolo, uno scrittore riflessivo che fugge per nascondersi dall'assassino che lo perseguita, ma fino alla fine sarà Paolo ad avere dubbi sulla vera identità del male, sino a domandarsi se non é lui stesso.

 

Dario Pasquali ci ha raccontato, non solo l'influenza nel libro di valori liquidi che caratterizzano la contemporaneità e la presenza di valori religiosi che spingono all'assolvimento dei peccati, ma anche l'importanza dell'aspetto musicale della scrittura, molto ridimensionata per motivi editoriali, ma sicuramente presente. Ogni parte del racconto é accompagnata da una canzone di Peter Gabriel,U2, Vasco Rossi e molti altri, che inducono il lettore nella conoscenza dei personaggi del libro ma anche del vero motivo di fondo di "Love Killer", come dice l'autore stesso "In fondo la figura dell'assassino é un omicida che uccide l'amore e non solo le singole donne. Tutti noi, quando poniamo fine a un sentimento uccidiamo l'amore, quel valore ricco e gentile che oggi appare come in disuso". Qui ritroviamo anche richiami ad autori come Aldo Carotenuto, con il suo "Eros e Pathos",  "La forza del male" e frasi poetiche tratte da "Il gioco delle passioni". Love Killers é una delirante discesa nelle tortuosità della mente, una lotta estenuante tra il bene e il male, un percorso a ostacoli tra eros e thanatos.

Prima abbiamo parlato di una struttura e sovra-struttura del libro: non troverete indagini di commissari o attendenti curiosi e motivati alla risoluzione di un caso poliziesco. E' l'introspezione e la riflessione di fondo la vera struttura di questo libro. Tra intrecci musicali, metafore contemporanee, e le orme di un assassino emotivamente fragile, paranoico e ossessivo, scoprirete cosa si nasconde nel vero paesaggio comportamentale del libro. Ciascuno di noi porta con sé un ombra o un fantasma, che rende difficile il nostro interagire con gli altri, specie in un rapporto a due. Questa é un altra importante riflessione del libro, dietro il quale si celano molte verità nascoste di Love Killers che verranno alla luce solo alla fine o come dice Dario Pasquali " solo nei molti finali".

 

Vittime dell'assassino, chiamato Psic , in quanto lascia nel luogo dell'omicidio biglietti con frasi o trattati di psicologia o sociologia, sono le donne. Sette figure femminili, ciascuna diversa dall'altra, ma ognuna di esse incarna uno stereotipo di donna: la donna dai facili costumi, la donna manager, la donna religiosa, la donna vittima di numerose perdite e traumatizzata da questi sofferenti eventi e così via. Sono donne che sono state protagoniste dei libri di Paolo, e per qualche ragione ignota, spiegata alla fine del libro, l'assassino Psic le uccide ripercorrendo tutti i libri dello scrittore. Paolo precipita in un incubo senza fine: una serie di omicidi vede infatti come vittime sia le donne che ha amato nella vita che le muse ispiratrici dei suoi libri, in un allucinante intreccio di realtà e fantasia.Sentendosi braccato dalla polizia dato che le vittime conducono inesorabilmente al suo nome, Paolo decide di rifugiarsi in una casa sperduta in un bosco fuori Parigi, per  dover ripercorre le tappe della sua vita sentimentale per cercare di svelare il mistero.Per questo interessante é il legame tra Paolo e Psic, quanto tra di essi c'è in comune e quale vero rapporto si nasconde tra di loro?Per questa ragione parliamo di una sovra struttura e struttura, l'inserimento continuo di rimandi e intrecci coinvolgenti, che lasciano senza fiato il lettore e lo portano a riflettere.

 

"Ogni uomo si confronta con una mancanza, con il fantasma di ciò che non c'è più e che si vorrebbe invece ricreare. E' per questo che sostengo che nella coppia, non si é mai in due, ma almeno in quattro: i due partner più i loro rispettivi fantasmi, che trovano consistenza in tutta quella serie di proiezioni che l'uno riversa nell'altro".

(Aldo Carotenuto, frase di apertura di Love Killer di Dario Pasquali, Sensoinverso Edizioni).

 

"Un giallo coinvolgente, ricco di trame e metafore, significati e insegnamenti, riflessioni e schemi comportamentali caratteristici la società di oggi. L'elemento particolare di  questo libro é il suo realismo. Non é un libro distaccato e freddo che racconta di un intreccio intrigante di omicidi a scopo passionale. E' vero parla anche di una piaga della contemporaneità ossia il femminicidio, ma riscopre i veri valori dimenticati e induce il lettore a fare una riflessione su di essi."
(Viaggi Letterari)

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now